Berillo

Cos’è il Berillo?

Il berillo è un minerale di silicato relativamente raro con una composizione chimica di Be 3 Al 2 Si 6 O 18 . Si trova in rocce ignee e metamorfiche in molte parti del mondo. Il berillo è servito come minerale minore di berillio e le varietà di colore del minerale sono tra le gemme più popolari al mondo. Smeraldo , acquamarina , eliodoro e morganite sono le varietà più popolari di berillo.

Usi delle pietre Berilli

L’uso più importante del berillo oggi è come pietra preziosa. È una delle gemme minerali più importanti e le gemme di berillo prendono il nome dal loro colore come: smeraldo (verde), acquamarina (dal blu verdastro al blu), morganite (dal rosa all’arancione), rosso berillo (rosso), eliodoro ( giallo al giallo verdastro) e berillo verde (verde chiaro). Lo smeraldo e l’acquamarina sono di gran lunga le varietà più popolari di gemma berillo; tuttavia, la popolarità della morganite è aumentata dal 2010 circa. Rispetto ad altre pietre preziose, gli smeraldi sono secondi solo ai diamanti in termini di valore in dollari importati negli Stati Uniti. Occasionalmente, si trovano esemplari cangianti di berillo che possono essere tagliati a cabochon per produrre interessanti gemme a occhio di gatto.

Berillo Pietra
Esemplare di Berillo Rosso Naturale

Proprietà fisiche del Berillo

Le proprietà fisiche più importanti del berillo sono quelle che determinano la sua utilità come gemma. Il colore è di gran lunga il più importante. Il colore è ciò che determina se la gemma è uno smeraldo, un’acquamarina, una morganite, ecc. La qualità e la saturazione del colore avranno un enorme impatto sul valore di una gemma. La chiarezza è molto importante. Le gemme trasparenti di perfetta chiarezza – senza inclusioni, fratture o altre caratteristiche interne – sono le più desiderabili. Trovarli di dimensioni adeguate per realizzare gemme di grandi dimensioni può essere difficile. Ha una durezza Mohs da 7,5 a 8, che lo aiuta a resistere ai graffi quando viene indossato in gioielleria. È uno dei materiali per gemme più duri.

Tuttavia, il berillo si rompe per scollatura ed è anche fragile. Molti esemplari, soprattutto di smeraldo, sono fratturati o molto inclusi. Queste debolezze possono rendere il berillo vulnerabile ai danni da impatto, pressione o cambiamento di temperatura.

Questa gemma può essere difficile da identificare. Quando si presenta come un cristallo ben formato, la sua forma prismatica ed esagonale con terminazioni piatte e assenza di striature è un buon aiuto per l’identificazione. L’elevata durezza del berillo e il peso specifico relativamente basso sono utili per separarlo da materiali gemme simili.L’uso economico principale del berillo oggi è come pietra preziosa. Si presenta in un’ampia varietà di colori che piacciono a molti consumatori. Una breve descrizione delle varietà popolari di berillo gemma è presentata nelle sezioni seguenti.

Smeraldo

Gli smeraldi sono esemplari di berillo di qualità gemma che sono definiti dal loro colore verde. Per essere considerata uno “smeraldo”, una pietra deve avere un colore ricco e distinto nella gamma dal verde bluastro al verde al verde giallastro. Se il colore non è un verde ricco e saturo, la pietra dovrebbe essere chiamata “berillo verde” invece di “smeraldo”.

Ci sono spesso disaccordi tra acquirenti e venditori nel giudicare il confine di colore tra smeraldo e berillo verde. Alcuni credono anche che il nome “smeraldo” dovrebbe essere riservato alle pietre con un colore verde causato dal cromo piuttosto che dal vanadio. Il materiale colorato dal ferro è quasi sempre troppo chiaro per essere chiamato smeraldo e di solito manca del distinto colore verde tipicamente associato allo smeraldo. Lo smeraldo è la varietà più popolare e preziosa di berillo.

Gli eccellenti cristalli di smeraldo sono spesso più apprezzati per l’uso come campioni da collezione che come gemme. Tagliarli in gemme sfaccettate sarebbe un’enorme perdita finanziaria. Molte persone raccolgono campioni di minerali gemma perché sono apprezzati non solo per la loro capacità di essere utilizzati per produrre gemme, ma anche per la loro desiderabilità come campioni minerali.

Smeraldo, zaffiro e rubino sono considerati i “tre grandi” delle pietre colorate. Negli Stati Uniti si spende più denaro per queste che per tutte le altre pietre colorate messe insieme. In molti anni, gli Stati Uniti importano un valore in dollari più alto di smeraldo che di rubino e zaffiro messi insieme. Colombia, Zambia, Brasile e Zimbabwe sono i principali produttori di smeraldi di qualità gemma. Una piccola quantità di smeraldo viene estratta sporadicamente negli Stati Uniti vicino a Hiddenite, nella Carolina del Nord .

Lo smeraldo è una bella gemma, ma è spesso fratturata o molto inclusa. La maggior parte dello smeraldo che entra nel mercato al dettaglio è stata trattata in qualche modo. Le fratture sono spesso impregnate di vetro o resine per stabilizzare la pietra e rendere meno visibili le fratture. Le pietre sono spesso cerate o oliate per nascondere fratture e inclusioni superficiali. Il riscaldamento e la perforazione vengono spesso eseguiti per ridurre la visibilità delle inclusioni.

Anche dopo questi trattamenti, una persona con una piccola quantità di conoscenza di solito può guardare in una vetrina nella tipica gioielleria del centro commerciale e con ragionevole successo identificare pietre naturali e pietre create in laboratorio per la loro chiarezza. Le pietre create in laboratorio hanno un colore verde brillante e sono trasparenti. Le pietre naturali sono solitamente traslucide o presentano inclusioni e fratture visibili. Le pietre naturali prive di queste caratteristiche sono estremamente rare e hanno un prezzo molto alto.

Molte persone preferiscono le pietre naturali e i loro difetti visibili. Altri preferiscono la chiarezza e il colore delle pietre create in laboratorio e il loro prezzo significativamente più basso. Gli smeraldi creati in laboratorio rappresentano una percentuale significativa delle pietre esposte e vendute in molti grandi magazzini e gioiellerie dei centri commerciali.

Acquamarina

L’acquamarina è la seconda gemma di berillo più popolare ed è la pietra portafortuna per il mese di marzo. Come lo smeraldo, la sua identità è definita dal suo colore. L’acquamarina ha un distinto colore da blu verdastro a blu. A differenza dello smeraldo, le pietre chiare in questa gamma di colori sono ancora chiamate acquamarina. Le pietre riccamente colorate sono le più desiderabili e le pietre con un colore molto pallido sono trasformate in gioielli economici.

L’acquamarina differisce dallo smeraldo in un altro modo: normalmente ha molte meno inclusioni e fratture. La maggior parte dell’acquamarina vista nelle gioiellerie dei centri commerciali è solitamente pulita dagli occhi e senza fratture visibili.

Il colore delle pietre acquamarina di solito può essere migliorato riscaldandolo. La maggior parte delle pietre che entrano nel mercato al dettaglio sono state riscaldate. Molte delle pietre blu verdastre offerte in vendita erano chiaramente verde bluastro o addirittura berillo giallo prima del trattamento.

Morganite

La morganite , nota anche come “berillo rosa”, è una rara varietà di berillo che varia di colore tra l’arancione giallastro, l’arancione, il rosa e il lilla. “Rosa”, “salmone” e “pesca” sono parole comuni che sono state usate per descrivere i colori della morganite. Tracce di manganese sono la causa del colore nella maggior parte della morganite.

La morganite è la terza varietà di berillo più comunemente vista nelle gioiellerie, ma la selezione è spesso limitata e le pietre con il colore più alto sono molto difficili da trovare. La maggior parte della morganite venduta in gioielleria è stata trattata termicamente per migliorarne il colore. Il riscaldamento generalmente rimuove le tracce di giallo dalla pietra e converte le pietre arancioni o giallastre in un colore rosa più desiderabile. Alcuni morganite è stato irradiato per approfondire il suo colore. La morganite sintetica è stata prodotta ma non è stata ampiamente commercializzata perché la morganite non è ben nota ai consumatori.

Fino a circa il 2010, tre cose limitavano gravemente la popolarità della morganite: 1) la maggior parte degli esemplari era di colore molto chiaro; 2) i produttori di gioielli erano riluttanti a fare un grande impegno per la gemma perché non avevano una fonte di approvvigionamento costante; e 3) i consumatori non avevano familiarità con la morganite perché non era mai stata fortemente promossa.

Tuttavia, a partire dal 2010, le scoperte della morganite in Brasile e il miglioramento dei metodi di trattamento termico hanno aumentato l’offerta di morganite e migliorato il colore del materiale con una debole saturazione. Da allora una quantità crescente di gioielli in morganite è apparsa nei negozi.

Eliodoro

Il berillo giallo , chiamato anche “berillo dorato” o “eliodoro”, è un berillo da giallo a giallo verdastro. Il berillo giallo è una pietra durevole che spesso ha un bel colore giallo e un prezzo relativamente basso. Il pubblico non ha molta familiarità con la gemma, e di conseguenza la domanda è bassa, così come il prezzo. Le persone che amano le gemme gialle e desiderano un gioiello con un berillo giallo avranno difficoltà a trovarlo nella maggior parte delle gioiellerie. È più spesso visto nell’inventario di un gioielliere che fa disegni personalizzati. Alcuni venditori lo chiamano “smeraldo giallo”. Questo nome è inappropriato perché il nome “smeraldo” è per definizione un berillo di colore verde.

Si pensa che piccole quantità di ferro producano il colore del berillo giallo, che spesso può essere cambiato con il riscaldamento o l’irradiazione. Nonostante il fatto che molti esemplari di berillo giallo si deprezzino con il trattamento a colori meno preziosi, alcuni esemplari possono essere riscaldati fino a un blu verdastro simile all’acquamarina, mentre altri possono essere irradiati per produrre un colore giallo più desiderabile. Coloro che hanno intenzione di trattare il berillo giallo devono sperimentare perché il successo del trattamento è variabile.

Berillo Verde

“Berillo verde” è il nome dato agli esemplari verde chiaro di berillo che non hanno un tono e una saturazione abbastanza scuri da meritare il nome di “smeraldo”. Parte di questo berillo verde chiaro è colorato dal ferro e manca del distinto colore verde associato allo smeraldo. Alcuni sono colorati da cromo o vanadio e non hanno la tonalità, il tono e la saturazione appropriati per essere chiamati “smeraldo”.

La differenza di prezzo tra il berillo verde e lo smeraldo è significativa, quindi alcuni acquirenti o venditori sperano che gli esemplari siano giudicati a loro favore. Ciò può portare a problemi perché un confine di colore preciso tra smeraldo e verde berillo non è stato definito con un accordo a livello di settore. Il berillo verde può essere una gemma attraente, ma raramente si vede in gioielleria.

Berillo Rosso

Il berillo rosso è una delle gemme più rare al mondo. Materiale di qualità gemma che è abbastanza grande da sfaccettarsi è stato trovato in quantità molto modeste nelle montagne Wah Wah e nella Thomas Range dello Utah . Presenze di berillo rosso sono state trovate nella Black Range del New Mexico, ma i cristalli sono lunghi solo pochi millimetri e sono generalmente troppo piccoli per essere sfaccettati.

Il berillo rosso di solito ha un colore rosso forte e attraente. Ha una saturazione abbastanza alta che anche le gemme piccole hanno un colore molto forte. Questa è una fortuna perché la maggior parte delle gemme tagliate dal berillo rosso sono molto piccole e adatte solo per il taglio in mischia. Le gemme di dimensioni superiori a un carato sono molto rare e si vendono per migliaia di dollari per carato. Il materiale è spesso incluso e fratturato, e queste caratteristiche sono accettate così come sono accettate nello smeraldo.

Nello Utah, le rocce ospiti del berillo rosso sono colate di lava riolitica. Qui, cristalli di berillo rosso si sono formati in piccole cavità e fessure da ritiro molto tempo dopo la cristallizzazione della riolite. Si pensa che i gas ricchi di berillio in salita abbiano incontrato acque sotterranee ricche di minerali in discesa per creare l’ambiente geochimico necessario per formare il berillo rosso. Si pensa che tracce di manganese causino il colore.

Il berillo è un minerale relativamente raro perché il berillio si trova raramente in quantità sufficienti per produrre minerali. Il berillo rosso è estremamente raro perché le condizioni necessarie per fornire il manganese che produce il colore al momento giusto in un ambiente che forma il berillo sono improbabili. Quindi, la formazione del berillo rosso richiede la quasi impossibile coincidenza di due eventi molto improbabili.

Il berillo rosso fu inizialmente chiamato “bixbite” in onore di Maynard Bixby, che per primo scoprì il materiale. Quel nome è stato per lo più abbandonato perché è stato spesso confuso con la bixbyite, un minerale di ossido di ferro manganese che prende il nome dal signor Bixby. Alcune persone lo chiamano “smeraldo rosso”, ma questo nome è rifiutato da molti nel commercio perché crea confusione con un’altra varietà di berillo chiamata “smeraldo”.